Botte tra fidanzati in centro, lui finisce ko

Un passante interviene per difendere la ragazza e lascia il giovane privo di conoscenza sul marciapiede

La lite di ieri pomeriggio due fidanzatini ventenni se la ricorderanno per molto tempo. I due ragazzi si trovano in via Dante, in pieno centro di Genova, magari inizialmente spinti dal desiderio di farsi «due vasche» prenatalizie con idee regalo annesse. Il clima tra loro però cambia in fretta e all'improvviso al giovane le parole non bastano più e così inizia al colpire la fidanzata con violenza. Qualche passante si accorge di quello che sta accadendo e si scaglia sul ragazzo per impedirgli di andare oltre. La situazione precipita perché chi interviene non solo vuole fermare il fidanzato, ma anche dargli una lezione, insegnargli che una donna non si tocca neppure con un fiore. Men che meno a Natale. E così da aggressore, il ragazzo manesco, finisce con l’essere il vero aggredito. Il ventenne, privo di conoscenza, rimane a terra per pochi minuti. Ma è solo con l'arrivo dei carabinieri che il «ring cittadino» si quieta. Tutti i protagonisti dovranno fornire qualche spiegazione più dettagliata per il verbale della pattuglia.
Resta invece la domanda che quasi tutti i passanti, spettatori per caso, si sono posti nel vedere trasportare la ragazza al pronto soccorso per le contusioni riportate in viso e sul corpo è più che legittima: tra i due fidanzati tornerà il sereno?