Botti, sequestrati 45mila pezzi illegali

Circa 300 kg di giochi pirotecnici illegali provenienti dalla Cina, pari ad oltre 45mila pezzi, sono stati sequestrati dal comando compagnia della guardia di finanza di Fiumicino. I botti di Capodanno non in regola con le vigenti norme di sicurezza erano in vendita a Roma e Fiumicino. Doppia la frode: sulla denominazione dei prodotti, che recavano delle targhette riportanti gli estremi del provvedimento legittimante la «libera vendita», pur non essendo mai stati autorizzati in Italia, e sul peso, diverso dagli standard previsti.