Bottiglia di Hitler venduta all’asta

Una bottiglia di champagne Moët et Chandon del 1937 delle cantine di Adolf Hitler è stata messa all'asta a settembre a Sherborne, in Inghilterra.
Secondo il Times la bottiglia, presa nella ricca cantina del dittatore, fu portata in Gran Bretagna da un soldato alleato. Lo champagne fu poi dato 15 anni fa dall'anonimo reduce all'avvocato Nigel Wilson come co-pagamento per un servizio legale. Wilson, che ha 62 anni, spiega: «Non so se si può ancora bere. Ho deciso di venderla». La preziosa bottiglia è stata poi venduta a 1.688 sterline l’equivalente di 2.487 euro.