Bottiglie di plastica per scassinare le case

Utilizzavano lamine rigide ricavate dalle bottiglie di plastica per aprire le porte degli appartamenti da derubare. Una coppia di rom minorenni, lui di 17 anni, lei di 14, pluripregiudicati, sono stati sorpresi dai carabinieri della stazione di San Lorenzo in Lucina mentre tentavano di aprire il portone di un appartamento di via delle Carrozze, in pieno centro, con questa tecnica, diffusa tra i rom. In loro possesso, i militari hanno trovato anche un grosso cacciavite. I ragazzi sono stati accompagnati in un centro di prima accoglienza.