Boy George ancora nei guai: nuovo mandato d’arresto

Mandato d’arresto per Boy George, icona della musica pop anni ’80. Il provvedimento è stato emesso da un giudice di New York dopo che il cantante, 45 anni, non si è presentato in aula per difendersi dall’accusa di aver violato i termini del patteggiamento di una precedente condanna. Lo scorso ottobre, il cantante aveva sporto una denuncia di furto, poi rivelatasi falsa: in casa sua la polizia aveva inoltre trovato della cocaina. In base al patteggiamento, Boy George doveva pagare 1.160 dollari di multa, sottoporsi a un programma di disintossicazione e a cinque giorni di «lavori di interesse generale» a Manhattan. Per l’accusa, non avrebbe versato i soldi, né si sarebbe mai presentato negli uffici pubblici che dovevano assegnargli i lavori. Il mandato resterà comunque sospeso fino alla data della prossima udienza.