La bozza Pdl Niente nomi soglia al 5% e 10 collegi

Ecco che cosa prevede il testo base di riforma della legge elettorale. Cala il numero delle firme necessarie per la presentazione di una lista (da 30mila a 10mila); i generi dovranno essere rigorosamente alternati, pena la cancellazione; i contrassegni sulla scheda elettorale saranno di 3 cm di diametro. Il riparto avverrà su base proporzionale e resti (metodo d’Hondt) con soglia nazionale del 5%. Le nuove circoscrizioni elettorali sono: Nord-Ovest (Piemonte, Valle D’Aosta, Liguria); Lombardia; Nord-Est (Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia); Emilia Romagna-Marche; Toscana e Umbria; Centro (Lazio, Abruzzo, Molise); Campania; Sud (Puglia, Basilicata, Calabria); Sicilia e Sardegna.