Bozzetto e Canapini a caccia di consensi in vista del voto-bis

Sono cominciate anche a Fiumicino le grandi manovre in vista del ballottaggio per il sindaco del comune portuale. Ago della bilancia tra i due sfidanti, il candidato del centrodestra Mario Canapini e quello del centrosinistra Giancarlo Bozzetto, è la lista «Noi insieme», che ha raccolto l’8 per cento dei voti. «Abbiamo avuto già dei precontatti con i candidati - spiega Luigi Satta, che era il candidato sindaco di “Noi insieme” -. Stiamo facendo verifiche sui programmi, la cosa che a noi preme di più. È prematuro però pronunciarsi, ci saranno altri incontri da oggi sino a domani». Intanto ricominciano le schermaglie tra i contendenti. Bozzetto ironizza: «Dieci per cento di voti in meno. È il risultato che Canapini ha portato a casa dopo cinque anni di governo della città. Nel 2003 venne infatti eletto al primo turno con il 54 per cento delle preferenze». Replica Canapini: «È vero, Bozzetto ha fatto tanto in 10 anni di governo della città ma ne stiamo pagando ancora le conseguenze, a cominciare da Parco Leonardo, dove mancano infrastrutture e servizi o per la stazione ferroviaria eliminata. E i sondaggi che lo davano vincente al primo turno sono stati smentiti dal voto».