Bpi completa l’asse con Verona

da Milano

La strada verso Verona e l’asse a tre con Cattolica: oggi il consiglio di amministrazione di Banca Popolare Italiana torna sulle nozze con Bpvn. Sul tavolo il protocollo di accordo con l’istituto cooperativo presieduto da Carlo Fratta Pasini: lo schema dell’operazione, già accettata da Lodi, prevede lo scorporo delle due reti e la creazione di holding sulla base di un doppio concambio azionario ma il board deve ora completare anche l’esame delle «tecnicalità» della fusione e lo scacchiere della governance. Per quest’ultima è stata scelta una soluzione dualistica alla tedesca, anche se devono essere meglio chiarite sia le rispettive aree influenza del consiglio di sorveglianza e di quello di gestione sia la distribuzione della cariche. A partire dal peso dei consiglieri lodigiani doc (inizialmente contrari a Bpvn e favorevoli a una fusione con Popolare Emilia Romagna) e dal futuro ruolo del presidente di Bpi, Piero Giarda, e dell’amministratore delegato Divo Gronchi che sono candidati a sedersi alla vicepresidenza della holding e alla presidenza del consiglio di gestione. Dopo il summit della scorsa settimana a Verona, atteso anche un «aggiornamento» su Cattolica, la compagnia scaligera destinata a diventare l’avamposto della «superpopolare» nella bancassurance. La soluzione in questo caso sarebbe uno scorpopro degli asset «lombardi» (1,2 miliardi il controvalore stimato) in una newco di cui gli spagnoli di Mapfre dovrebbero rilevare il 30% e che dovrebbe essere affidata alle cure di Ezio Paolo Reggia, l’attuale numero uno di Cattolica che perderà così il top manager che più ha contribuito a realizzarne l’espansione. Obiettivo di Mapfre è fornire energie per la futura campagna di acquisizioni del nuovo polo milanese imperniato su Duomo mentre la parte restante di Cattolica dovrebbe essere fusa in Bpvn prima del matrimonio con Lodi tramite un concambio azionario e un extra dividendo. La decisione è attesa il 30 o il 31 di questo mese, quando scadono anche gli accordi in esclusiva con Bpvn ma è possibile che il vertice di Cattolica si riunisca già questo sabato.