Bpm paga il lancio dell’emissione per sostenere i ratios

Bpm debole a Piazza Affari, dove i titoli dell’istituto fanno segnare la peggiore prestazione tra le blue chip, in calo del 3,12% a 6,99 euro. Sono passati di mano 5,3 milioni di pezzi contro una media di 6,5 milioni in un’intera seduta dell’ultimo mese. In mattinata l’istituto ha fatto sapere che martedì il consiglio d’amministrazione ha approvato l’emissione di strumenti innovativi di capitale (i cosiddetti strumenti di tier 1) al fine di mantenere i capital ratios su livelli adeguati rispetto alla dinamica dell’attivo. L’istituto ha dato mandato a Banca Akros, Hsbc e Lehman Brothers di procedere allo studio dell’operazione che, secondo quanto si apprende, avrà un importo fino a 350 milioni. Recentemente la Popolare di Milano ha acquistato 39 sportelli Unicredit per 213,8 milioni.