Bpm, tregua sul cda

Aria di tregua in Bpm. Secondo quanto riferisce l’agenzia Radiocor, nella riunione dell’esecutivo svoltasi ieri, i consiglieri favorevoli a un cambio immediato del cda avrebbero acconsentito - accogliendo la proposta del presidente Roberto Mazzotta - a mettere da parte lo scontro. Il rinnovo anticipato del board, se ci sarà, avverrà quindi in un’assemblea da convocare non prima di giugno. La discussione sul cda sarà inquadrata in un’ampia riflessione sulla strategia.