Il braccio di ferro fra circolari, ricorsi e sentenze

Il 17 dicembre il Comune di Milano adotta una circolare che impone alle 170 scuole materne della città di richiedere agli stranieri il permesso di soggiorno per l’iscrizione dei figli. Il 9 gennaio da Roma arriva un ultimatum. Il ministro Fioroni avverte il sindaco: o revoca l’ordinanza o il Comune perderà gli 8 miliardi di contributi statali. Detto fatto: il 21 gennaio il ministero avvia il procedimento che toglie alle scuole materne milanesi i fondi e lo status di servizio pubblico non statale. L’11 febbraio il tribunale civile di Milano accoglie il ricorso presentato da una cittadina marocchina contro la circolare.