Braccio di ferro sulla Calcestruzzi

Italcementi

Toni tesi tra il gruppo Italcementi e l’amministratore giudiziario di Calcestruzzi, Gaetano Cappellano Seminara dopo che nei giorni scorsi il gruppo della famiglia Pesenti ha rinnovato il cda della controllata finita al centro di alcune indagini. «Nessuno ha mai pensato di sostituirsi all’amministratore giudiziario», precisa Italcementi. Al contrario la nomina risponde «alla specifica e imprescindibile esigenza» di preparare il bilancio, restando «esclusa ogni attività di gestione». Ieri nel pomeriggio Seminara aveva diffuso una dura nota sottolineando che la nomina «unilaterale» del cda di Calcestruzzi e gli intenti manifestati «rischiano di compromettere» il clima di collaborazione attuale. L’azienda e il suo patrimonio restano sotto sequestro.