Brad Pitt & Angelina Jolie coppia più sciocca che sexy

A che serve sconsigliare un film che andrà subito in testa alle classifiche? Tantopiù che il pubblico (giustamente) se ne impipa delle critiche. Comunque sia Mr. & Mrs. Smith è un giallorosa davvero debole, più sciocco del lecito, ultraprevedibile e tirato per le lunghe. Per di più inondato da una colonna sonora che non prende mai fiato. Certo, ci sono loro due, il bel Brad e la sensuale Angelina, a strizzar gli occhi cerulei dallo schermo e il gioco è fatto.
Siamo a New York. Il danaroso John Smith (Brad Pitt) crede che la bella moglie Jane (Angelina Jolie), conosciuta il mese prima a Bogotà, lavori in uno studio legale, così come lei è convinta che lui sia un imprenditore dell’edilizia. In realtà sono entrambi i killer di punta di due ditte spionistiche rivali. Così mentre il dolce maritino ne fa fuori quattro in un’improvvisata bisca, la signora, travestita da appetitosa squillo, spezza il collo a un boss sadomaso. Quindi, come se nulla fosse, eccoli insieme a cena dagli amici. Finché, inviati nel deserto contro l’identico bersaglio, prima sfiorano l’uxoricidio reciproco, poi capiscono tutto. E ora ciascuno deve uccidere davvero l’altro. E se diventassimo alleati?
La storia, sconclusionata, spassosa a intermittenza, costruita su misura per la coppia più sexy di Hollywood, è certo meglio nella zona sentimentale che in quella poliziesca, esageratamente frenetica, oltre che assordante. Tra parentesi andrebbero ormai vietati gli stucchevoli inseguimenti in auto: se il soggetto l’impone, che siano registi e attori a sfasciare le proprie. Non bastano qualche, rara, battuta spiritosa né l’uso ricorrente dell’ironia a salvare dal ridicolo i due colombi che riescono a insultarsi come neanche i bambini dell’asilo: «Cacasotto», «Merdina». Poveretti.

MR & MRS. SMITH (Usa, 2005) di Doug Liman Con Brad Pitt, Angelina Jolie. 112 minuti.