Brasile E per Cesare Battisti oggi è il giorno della verità

Il Supremo tribunal federal (Stf) di Brasilia riprenderà oggi alle 14 ore locale (le 18 in Italia) l’esame della richiesta del governo italiano di estradizione di Cesare Battisti, 54 anni, detenuto in Brasile perché accusato di quattro omicidi e che da sabato è in sciopero della fame. Sarà determinante la decisione del presidente del tribunale, Gilmar Mendes, che negli ultimi mesi ha portato avanti la battaglia contro la concessione dell’asilo politico a Battisti.