È il Brasile la meta del turismo estetico

Gli Stati Uniti sono la patria della chirurgia estetica (l’anno scorso gli americani hanno speso 12,4 miliardi di dollari in interventi), ma il Brasile è ormai la meta preferita per le vacanze chirurgiche. Il paese è in prima fila, sia per il numero di specialisti (4mila, solo mille in meno rispetto agli Usa), sia per la frequenza delle operazioni. Le brasiliane, poi, non si preoccupano neppure di esibire le cicatrici, anche se molto visibili. È anche per questo che Rio de Janeiro è stata scelta come sede dell’appuntamento biennale della Società internazionale di chirurgia estetica, che ha appena riunito nella città brasiliana 2400 esperti da 80 paesi.