Brasile scatenato Sei schiaffi al Cile

A ritmo di samba, finalmente. Il calcio del Brasile torna bailado a Puerto La Cruz, nei quarti di finale della coppa America contro il Cile, umiliato dai sei sonori schiaffoni affibbiatogli dalla selecao di Dunga. Finisce 6-1, con doppietta di Robinho (ora capocannoniere della rassegna con sei reti) e un gol a testa per il neo-romanista Juan, Julio Baptista, Josué e Vagner Love per i verdeoro. Per i cileni a segno Suazo. Nell’altro quarto, l’Uruguay rifila ai padroni di casa del Venezuela un secco 4-1. Protagonista assoluto il nuovo acquisto dell’Atletico Madrid Diego Forlan, che apre e chiude la gara con due reti di pregevole fattura. Di Garcia e Rodriguez le altre due segnature uruguaiane, mentre Arango salva almeno l’onore dei venezuelani. Brasile-Uruguay sarà così la prima semifinale. Argentina-Perù e Messico-Paraguay, giocate nella notte, determinano l’altra.