Il brasiliano Ira e il jazz «carioca»

Torna a Roma il cantautore brasiliano Ira. Lo fa con l’amico fraterno Natalio, con cui per anni formava la coppia più in voga della capitale per la loro musica di qualità influenzata dal linguaggio jazzistico, senza snaturare il carattere popolare e ballabile del funk-samba e della musica afro-latinoamericana. Ira si presenta questa sera al «the Place» con Natalio Mangalavite al pianoforte, tastiere e voce, e con Marco Fratini al contrabbasso, Michele Ascolese alla chitarra elettrica e acustica e Stefano Parenti alla batteria.Nel repertorio, brani propri e una panoramica alla musica di Ivan Lins, Djavan, Donald Fagen, Tom Jobim, Bob Marley, Battisti e Venditti.