«Una brava persona Io lo conosco bene»

Tra i primi a sapere che un sovrintendente di polizia della propria scorta, aveva ucciso un bandito che aveva tentato di rapinargli l'auto, è stato il sindaco Rosa Russo Jervolino. «Provo un grande dolore per quello che è accaduto stamattina a Pianura». Poi ha aggiunto: «Non conosco ancora la dinamica dell'accaduto, posso solo dire che questo episodio suscita dolore e costernazione». E, sul suo agente di scorta, il sindaco ha detto. «Lo conosco, è una persona tranquilla, un bravo poliziotto». Difendono il sovrintendente i colleghi della squadra mobile. «È ingiusto che un lavoratore che compie tanti sacrifici debba subire l'arroganza di chi, al mattino esce da casa per andare a rapinare e non a lavorare», dice un giovane ispettore.