Bravata del figlio costa 14mila euro

Quando le colpe dei figli ricadono sui genitori. È il caso contenuto nella causa chiusasi davanti al giudice Caterina Spinnler del tribunale civile, chiamata a valutare una richiesta risarcitoria formulata dai coniugi Maria Gigliola A. e Carmelo S.. I due avevano citato in giudizio i genitori di due ragazzini che, nel ’99, avevano lanciato sassi contro il loro figlio, ferendolo al volto e rompendogli anche alcuni denti, durante un litigio tra due gruppi di ragazzi che stavano costruendo una pista per roller blade nei giardini pubblici di Sesto Ulteriano. L’istanza è stata accolta e il tribunale ha condannato i genitori convenuti nella causa a pagare quasi 14mila euro per spese di giudizio e per la consulenza tecnica.