Bravetta Donna aggredita: «Dammi l’auto o ti trasmetto l’Aids»

Era appena salita in auto, parcheggiata in via Bravetta, per andare a lavoro, quando un uomo è entrato nell’abitacolo impugnando una siringa sporca di sangue e ha minacciato di infettarla con l’Aids se non gli avesse consegnato la vettura, ma la polizia è riuscita ad arrestarlo dopo un inseguimento. È accaduto alle 7,45 di mercoledì. La giovane donna, dopo una breve colluttazione è scesa dall’auto e, mentre il rapinatore scappava a bordo del mezzo, ha chiamato il 113. Dopo pochi minuti una volante ha intercettato il rapinatore in via Casetta Mattei ed è iniziato un difficile inseguimento. L’uomo ha cercato di seminare la volante aumentando la velocità e procedendo a zig zag tra il traffico, anche contromano, fino a salire sui marciapiedi. Dopo alcuni metri, grazie anche al traffico mattutino, gli agenti del reparto volanti, diretto dal Paolo Guiso, lo hanno raggiunto e costretto a scendere dall’auto. L’uomo, D.D, romano di 31 anni, con precedenti è stato arrestato per rapina aggravata, mentre la vittima è stata accompagnata all’ospedale San Camillo dove è stata medicata per alcuni graffi e tumefazioni al braccio. L’auto, una Fiat Panda, è stata restituita alla legittima proprietaria, insieme alla borsetta.