«Bravo Giorgio ma io ero solo»

Pragelato. «Sono il primo dopo Franco Nones ad aver vinto un oro olimpico individuale nel fondo. È incredibile, non mi rendo ancora conto». Giorgio Di Centa fatica a realizzare, Franco Nones invece ha già capito benissimo che d’ora in avanti non sarà più solo: «E la cosa mi fa piacere, tanto più visto che sono in buona compagnia. Tutti si aspettavano Piller Cottrer e anch’io confesso che avrei puntato su di lui, ma la gara è crudele e proprio il fatto che tutti temessero Pietro ha di fatto favorito Giorgio. Con lui, oltre a questo grande onore della medaglia d’oro, condivido l’amore per la natura, per la casa e la famiglia. La differenza fra noi sta invece nel fatto che io ho vinto in un’era dominata dagli scandinavi, mentre ora i padroni del fondo sono i centroeuropei. Io vinsi da solo, Giorgio ha potuto contare su skimen, allenatori e preparatori».