Brebemi Cantieri a luglio, pronta nel 2012

Il primo luglio prima pietra per la Brebemi, la nuova autostrada Brescia-Bergamo-Milano, che sarà completata entro il 2012 e che permetterà il transito a regime di 60mila veicoli al giorno. Lo ha annunciato il presidente della Regione, Roberto Formigoni, definendo l’opera «un lavoro ciclopico». L’entrata in esercizio della Brebemi consentirà a regime un risparmio sui tempi annui di percorrenza pari a circa 20 milioni di ore. Confindustria-Lombardia ha stimato che l’entrata in funzione dell’autostrada, produrrà, grazie al risparmio di risorse un incremento del Pil valutabile in circa 382 milioni di euro annui, con 6,8 milioni di ore in meno perse in code. La nuova autostrada, che sarà lunga 62,1 chilometri e che interesserà cinque province (Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Milano) e 43 comuni, costerà 1,5 miliardi di euro e sarà completamente finanziata in project financing, senza quindi pesare sulle casse dello Stato.
«Un nuovo e importante passo avanti verso la realizzazione di un’opera che da cittadina bresciana, prima ancora che da rappresentante delle Istituzioni, ho sempre ritenuto irrinunciabile», afferma l’onorevole Viviana Beccalossi (Pdl) fino a sei mesi fa vicepresidente della Regione. Applaude anche Confartigianato Milano: «Per lo sviluppo economico-produttivo delle nostre imprese il nuovo collegamento è essenziale, alleggerisce una viabilità ormai collassata, non solo a Milano e provincia ma in tutta la rete stradale del nord Italia».