Brebemi, firmata l'intesa: cantieri aperti nel 2009, grande opera conclusa entro il 2012

Milano - I lavori per la realizzazione della Brebemi saranno avviati entro il 2009 e completati entro la fine del 2012. Il costo per chilometro sarà di 31 milioni di euro mentre quello complessivo di 1,511 miliardi di euro. È quanto prevede la nuova "Convenzione di concessione per l'affidamento della progettazione, costruzione e gestione della Brebemi", tra le Concessioni autostradali lombarde, Cal (società mista Infrastrutture Lombarde e Anas), concedente, e la società di progetto Brebemi, concessionario, firmata questa mattina in Regione Lombardia, alla presenza del ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro, del presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, insieme all'assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo, e ai diversi soggetti interessati.

 

«La firma di oggi - ha commentato Di Pietro - è la dimostrazione che è possibile stipulare convenzioni con le nuove regole introdotte dalla riforma nel rispetto dei diritti dei concedenti, dei concessionari e soprattutto dei cittadini. È anche un esempio di come si possa fare impresa e interesse pubblico allo stesso tempo». Il presidente Formigoni ha sottolineato che si tratta di «una tappa decisiva non solo dal punto di vista emblematico ma anche decisionale ed operativo e non solo per Brebemi ma anche per Pedemontana e Tem».

La nuova convenzione regolerà infatti tutti i prossimi passaggi per la progettazione, costruzione e gestione della Brebemi, con l'obiettivo, ha aggiunto Formigoni di «dimezzare i tempi per la posa della prima pietra». «L'appuntamento di oggi - ha detto Formigoni - è tutt'altro che rituale o scontato e rappresenta il frutto di un lavoro intenso e continuo, condotto nelle ultime settimane e negli ultimi giorni insieme al ministro Di Pietro, ai suoi collaboratori e a tutti gli altri enti coinvolti nella realizzazione di queste opere». Formigoni ha anche chiarito che la realizzazione della quarta corsia sulla Milano Brescia avrà «un impatto molto positivo ma limitato nel tempo» mentre con la Brebemi si potranno affrontare adeguatamente i nuovi flussi di traffico. La convenzione per la Brebemi, come ha ricordato Cattaneo, è la prima firmata dalla nuova società Cal, costituita il 19 febbraio scorso. Ed «è la prima in assoluto con le nuove regole volute dal ministro Di Pietro».