Brescia, esonerato Iachini. Al suo posto Beretta

La sconfitta contro il Milan e il penultimo posto in classifica costano il posto al tecnico del Brescia. Il ds Nani: "Paga gli scarsi risultati". Al suo posto pronto Beretta

Brescia - Beppe Iachini è stato esonerato dal Brescia. La notizia è stata ufficializzata dal direttore sportivo Gianluca Nani, uscendo da un vertice che si è tenuto ad Ospitaletto a casa del presidente Gino Corioni. La società Brescia Calcio, si legge sul sito, comunica con grande rammarico di aver sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra Iachini, al quale vanno i ringraziamenti per l’impegno e la professionalità profusi e per aver riportato la squadra in serie A. "Auguriamo a Iachini le migliori fortune per la sua carriera. Quanto prima verrà annunciato il nome del nuovo allenatore" si legge nella nota ufficiale pubblicata on line.

Il ds Nani "Ci dispiace moltissimo ma non si poteva fare altrimenti" è il commento del direttore sportivo del Brescia Nani subito dopo l’esonero di Iachini. "Iachini - aggiunge - paga i risultati che nel calcio, ad un certo punto, sono la cosa che conta. È stata una decisione dolorosa. Iachini ha svolto un grande lavoro e di questo gli siamo riconoscenti". Nani non si sbilancia sul nome del successore, ma sembra che la società possa chiamare Mario Beretta.