Il Brescia ko a Mantova Corioni insulta l’arbitro

Il Bari costringe alla rimonta il Napoli, salvato da Bogliacino e l’Arezzo recupera sul Bologna che, bloccato Bellucci, ha ritrovato il gol di Marazzina. Ne approfitta il Genoa, puntuale al successo nell’anticipo serale di venerdì che riconquista da solo il secondo posto, con due lunghezze sul quartetto completato dal Piacenza (sempre deludente in trasferta) e dal Rimini che in fase di stanca ha scoperto l’uomo-partita nel giovane Matri, scuola milanista. Si rifà sotto il Mantova il cui successo sul Brescia ha provocato la tempestosa sfuriata del presidente Corioni che non ha accettato l’espulsione di Dallamano e il rigore decisivo. Corioni, entrato sul campo a fine gara e trattenuto a stento dai suoi collaboratori, ha pesantemente insultato l’arbitro Palanca: «È un deficiente, spero venga radiato perchè è un disonesto che ci ha rubato la partita».