«Breughellandia Ray» attori e spettatori insieme verso l’Apocalisse

Sapendo di andare a vedere una commedia dal titolo “Breughellandia Ray” nessuno si può aspettare uno spettacolo-documento, genere Marco Paolini. Fino al 18 novembre al Teatro della Contraddizione si compirà il viaggio fantastico di un gruppo di “uomini”, o meglio creature fantastiche fuori da ogni tempo e luogo, verso l’Apocalisse. Ci troviamo in un mondo abitato da esseri folleggianti: il re, con i suoi due ministri maligni ed assetati di potere, i soldati e altri abitanti dall’aspetto ambiguo e fantastico. La morte assume le sembianze del mostro Necrozoto che si affianca a due creature che lo accompagneranno nell’opera di distruzione: Porponaso e Vuotabolla. «Alla base di questo testo che ho scritto e di cui sono regista con Sabrina Faroldi e Micaela Brignone - dice Marco Maria Linzi della Compagnia del Teatro della Contraddizione - c’è il confronto di ogni uomo con la morte. Ed emerge il tentativo di cercare di dimenticarla: ognuno reagisce in modo diverso, ma nessuno vorrebbe farci i conti». Anche il pubblico compirà il viaggio verso l’Apocalisse. L’avventura sarà divisa in due parti ben distinte: nel primo tempo c’è l'arrivo di Necrozoto e la lotta del Potere, nel secondo la sopraffazione della morte sembra ormai certa, tutto si frantuma: lo spazio scenico, i costumi e quindi le corazze dei personaggi, che rimangono “nudi” e svelano i propri trucchi del travestimento. Fino alla conclusione, inaspettata e rivelatrice del vero pericolo: quello di non saper accettare la fine, cercare di non vederla anche mentre accade. I personaggi riveleranno di essere attori, e usciranno dai loro ruoli proprio quando l'Apocalisse sta per avere inizio. Uno spettacolo grottesco, bellissimi i costumi e le scene, in cui tragedia e commedia sono intercambiabili in nome della fantasia e dell’assurdo, che si rivela portatore di significati profondi e affascinanti.
Teatro della Contraddizione, via Braida 6
www.teatrodellacontraddizione.it
02/5462155
ore 20.45 Biglietto 12 euro, ridotto, 9 euro