Briançon, colonia chiavarese in Francia

Briançon è un paesino di montagna al confine tra Italia e Francia, facilmente raggiungibile da Torino. Un piccolo gioiello, circondato da alte mura e da un fossato. Si lascia l’automobile nel parcheggio, si attraversa il ponte levatoio e ci si ritrova in un ambiente medioevale. Un luogo ideale per trascorrere un fine settimana, le vacanze o solo qualche ora e respirare un po'di quell'atmosfera fascinosa dei villaggi francesi. Lontano, si direbbe, dalle solite facce. Ma se abitate a Chiavari, non potete trascorrere qualche ora a Briançon sperando di staccare dalla routine, lontano dai volti conosciuti dalla vostra città: perché ci sarà sempre qualche solito noto a ricordarvi le fatiche quotidiane. A Briançon, infatti, è facile incrociare molti chiavaresi che hanno scelto questo come luogo di villeggiatura e hanno acquistato la seconda casa. Come mai? Tutti dicono di sapere che in tanti hanno la seconda casa a Briançon, ma nessuno sa nulla di preciso. In paese si racconta che anni addietro un’agenzia immobiliare trattava la compravendita d’appartamenti nella cittadina francese. Il geometra Giorgio Demartini, proprietario dell'omonima agenzia immobiliare, esercita la professione dagli anni settanta ed è il presidente provinciale degli agenti immobiliari. È lui a svelare il mistero: tra la fine degli anni ottanta e i primi anni novanta una facoltosa signora chiavarese era andata a Briançon e se ne era innamorata a tal punto che aveva acquistato - fiutando l’affare - molti appartamenti nel borgo. Dopo aver ristrutturato alcuni appartamenti ha portato nel piccolo comune francese amici e conoscenti i quali, a loro volta, hanno acquistato dalla facoltosa business woman gli alloggi. E così Briançon si è popolata di chiavaresi.