In Brianza una bistecca da premier

Tutti sanno come al Cavaliere, quando riesce a sganciarsi un attimo dagli impegni, faccia piacere abbandonarsi alla descrizione dei suoi piatti preferiti. Ma dove si rifornisce il presidente del Consiglio? Per quanto riguarda la carne a Inzago, cittadina in provincia di Milano non molto distante da Arcore, dove nel 1963 è nata la macelleria oggi gestita da Sergio Motta, 41 anni, aria da bocconiano, sposato con due figli. In paese raccontano che il presidente Berlusconi abbia le idee molto chiare in fatto di acquisti. Ordina carne rossa, in particolare il «bisteccone», una bistecca tagliata da un’intera coscia del bue; ma anche costate, fiorentine e cotolette. La macelleria ha quasi l’aspetto di una boutique, e mette in mostra soprattutto carne piemontese Fassona. Lo chef Carlo Cracco è un altro dei clienti vip. Il titolare alleva e compra gli animali ad Asti e dintorni, compreso Moncalvo, piccolo centro famoso proprio perché, ogni 9 dicembre, ospita la fiera del bue grasso.