Dalla Brianza centinaia di negozianti

Non solo i commercianti di Milano, anche quelli della Brianza sono pronti a scendere in piazza lunedì 26 per manifestare in favore della sicurezza. Un fenomeno, che gli operatori considerano prioritario. Centinaia di negozianti raggiungeranno il capoluogo per dimostrare tutta la loro preoccupazione. La delinquenza oltre ai soldi ci toglie – affermano in coro – qualcosa di più importante: la tranquillità, la voglia di tirare avanti, il sonno. I dirigenti delle associazioni territoriali, da Desio a Seveso, da Seregno a Monza hanno raccolto l’invito dal presidente dell’Unione del commercio Carlo Sangalli, l’uomo chiamato al timone della Confcommercio, che ha “sposato” il problema criminalità sollevato dal sindaco Letizia Moratti. «Ci saremo, ci saremo, - certifica Enrico Origgi numero uno dell’Associazione di Desio -. Onestamente pensavo che l’orario previsto per la manifestazione creasse qualche problema ai nostri soci. Invece, devo assicurare che in parecchi hanno dato la loro convinta adesione. Hanno deciso di sacrificare una serata per un problema sentito».