Briatore a Fisico: «Vietato distrarsi»

«Per il motore fermo al pit stop il romano ha buttato via il podio»

nostro inviato a Silverstone

C’è molta gioia in casa Renault però, ammettiamolo, anche un filo di tensione. Leggera, impercettibile. C’è molta gioia perché, per dirla con Flavio Briatore, «temevamo di uscire da qui bastonati e invece ce ne andiamo ancora più forti». E poi: «Ora dobbiamo solo tenere a bada Raikkonen. Ci sono oggi due soli team in grado di vincere... peccato che manchi il terzo, quello capace di togliere punti ai nostri rivali». E ancora: «Peccato per Alonso che ha perso quattro secondi per via delle bandiere blu che non segnalavano correttamente ai doppiati di levarsi».
Quindi, il filo di tensione di cui si diceva: «Fisichella col motore di nuovo spento al pit stop? Dimostra che non sempre sbagliamo noi del team e che non si deve mai avere un calo di concentrazione. Giancarlo aveva fatto davvero una bella gara, peccato che poi abbia gettato via il podio per quell’errore. Comunque, i ruoli nel team sono ormai chiari: Alonso deve vincere il mondiale, Fisico portare punti per la squadra». E il romano: «Forse, stavolta ho sbagliato io al pit... e dire che mi stavo avvicinando a Montoya e Alonso. Però dovevo restare in pista di più, invece mi hanno richiamato prima. Forse per difendere la posizione di Alonso».