Da Briatore a Di Virgilio solidarietà alla Camera grazie al Superenalotto

Ma che ci facevano ieri alla Camera dei deputati Flavio Briatore, Tony Renis, Renzo Arbore e Paola Ferrari? Nessuna gossippata in stile Billionaire: soltanto una buona azione per fare da sponsor a una proposta di legge dell’onorevole pidiellino Domenico Di Virgilio. Il quale ha proposto che il 50 per cento della quota del montepremi del Superenalotto, qualora superi i 75 milioni di euro, venga destinato al sostegno di disabili, malati cronici non autosufficienti e alla ricerca scientifica. In pratica il fortunato vincitore, qualora stravinca, dovrebbe destinare una briciola del bottino per far del bene ai meno fortunati. «La mia proposta ha avuto un appoggio bipartisan - ha spiegato Di Virgilio - e sono fiero di aver l’appoggio di testimonial d’eccezione». «La fortuna è cieca - ha detto Paola Ferrari - ma il legislatore può prenderla per mano e guidarla un po’ di più».