Bridgestone Ecco le gomme che non temono la colonnina sotto lo zero

DOTI Miglioramenti, rispetto alla serie precedente di pneumatici, in frenata, trazione e maneggevolezza

Livigno (Sondrio)D’inverno su fondi ghiacciati o innevati sono ancora molti a ritenere sufficiente la trazione 4x4 per togliersi da ogni impaccio. La realtà è ben diversa e senza pneumatici invernali, come dimostrano i test dinamici di Bridgestone nel ghiacciodromo di Livigno, superare una pendenza ripida diventa impresa disperata e una discesa può trasformarsi in un incubo. E poi, basta una sterzata improvvisa, complici i cerchi di grandi dimensioni e la larghezza del battistrada, perché il peso elevato e il baricentro alto di Suv e crossover amplifichino le reazioni del veicolo, con i sistemi di ripartizione della trazione e di controllo della stabilità che perdono di efficacia. Come avviene anche per l’Abs, che continua a inserirsi in attesa di recuperare l'aderenza, mentre la vettura scivola e gli spazi d’arresto si allungano.
Provare è istruttivo ma se si circola su strada aperta è meglio essere consapevoli che già a temperature di 7 gradi gli pneumatici estivi si induriscono compromettendo le prestazioni, mentre le gomme invernali vantano una mescola termica che rimane elastica, tasselli con scolpiture più profonde capaci di drenare più acqua e lamelle che intrappolano la neve e i cristalli di ghiaccio assicurando maggiore attrito. Sull’onda di una diffusione sempre più ampia, gli pneumatici invernali, equivalenti alle catene da neve per il Codice della strada, vanno ulteriormente differenziandosi: la gamma del produttore giapponese, cui fanno capo anche i brand Firestone e Dayton, copre infatti le diverse tipologie di vetture con le serie Bridgestone Blizzak Lm-20, Lm-25 (anche in versione specifica 4x4) e Lm-25v per le Gt e i coupé sportivi; e poi, annovera pure le gomme termiche Rft, Run Flat autoportanti, usate procedendo in sicurezza per decine di chilometri nel comprensorio di Livigno anche dopo averle sgonfiate del tutto per simulare una foratura, nonché una rinnovata famiglia di pneumatici invernali adatti a condizioni estreme: concepiti per i Suv 4x4, i Blizzak Dm-Z3 impiegano la nuova mescola battistrada Multicell in grado di assorbire la pellicola d’acqua formata dal rotolamento della gomma sul fondo ghiacciato, evitando di scivolare: il risultato è concreto e, garantisce Bridgestone, giunge a migliorare del 15% maneggevolezza, frenata, accelerazione e trazione rispetto alla serie precedente.