Brigate Rosse: il pm chiede 192 anni di carcere

Il pubblico ministero, Ilda Boccassini, ha chiesto, al termine della sua requisitoria, pene comprese tra i 2 e i 22 anni di reclusione per i 17 imputati nel processo alle presunte nuove Brigate Rosse. Boccassini: &quot;L'unica soddisafzione è che sono stato fermati&quot;.  Urla e slogan in aula<br />

Milano - Il pm, Ilda Boccassini, ha chiesto, al termine della sua requisitoria, pene comprese tra i 2 e i 22 anni di reclusione per i 17 imputati nel processo alle presunte nuove Brigate Rosse. "Ritengo che sia stata provata - ha detto il pm - e documentata la responsabilità di tutte le persone rispetto ai fatti gravissimi di cui sono accusate".

"Li abbiamo fermati" "L’unica mia soddisfazione - ha aggiunto - è che sono certa che sono stati fermati; nessuna persona intelligente può pensare ad un ritorno degli anni di piombo, ma è certo che alcune persone hanno pagato con la vita il fatto di essere inserite in un contesto sociale, come D’Antona e Biagi. Sono certa che se non li avessimo fermati, ci sarebbero state altre vittime. Almeno per ora è stato sventato il pericolo che qualcuna o più persone potessero rimetterci la vita". Le richieste del Pubblico ministero sono state accolte da una serie di slogan, tra i quali ’ora e sempre resistenzà, scanditi dalla decina di parenti e amici degli imputati presenti in aula.

Urla e vecchi slogan Urla e slogan gridati nell’aula del processo alle presunte Br. È quanto è accaduto nell’aula della prima Corte d’Assise di Milano. Al termine dell’udienza, soprattutto tra il pubblico, è esplosa la rabbia a suon di slogan: "Ora, ora, potere a chi lavora" e "ora e sempre resistenza".

Tutte le richieste di condanna
Queste tutte le richieste di condanna del pm Ilda Boccassini: Alfredo Davanzo (19 anni); Davide Bortolato (22 anni e 50 mila euro di multa); Bruno Ghirardi (20 anni e 50 mila euro); Vincenzo Sisi (21 anni e 50 mila euro); Claudio Latino (22 anni e 50 mila euro); Massimiliano Gaeta (18 anni e 30 mila euro); Alfredo Mazzamauro (7 anni); Amarilli Caprio (6 anni); Alessandro Toschi (6 anni e 8 mesi); Massimiliano Toschi (15 anni e 20 mila euro); Salvatore Scivoli (9 anni e 15 mila euro); Federico Salotto (6 anni); Andrea Tonello (6 anni e 6 mesi e 20 mila euro); Giampietro Simonetto (2 anni); Davide Rotondi (5 anni); Michele Magon (6 anni); Andrea Scantamburlo (7 anni).