Brighton, torna a vedere grazie a un dente del figlio

Un uomo ha
riacquistato parzialmente la vista anche grazie a un dente del figlio,
inserito dai chirurghi in una delle sue orbite oculari. Robert McNichol si era ferito in un’esplosione due anni
fa

Londra - Un uomo ha riacquistato parzialmente la vista anche grazie a un dente del figlio, inserito dai chirurghi in una delle sue orbite oculari. È accaduto nel Sussex Eye Hospital di Brighton, dove l’intervento, portato avanti per diversi mesi, si è concluso a dicembre.

Robert McNichol, 57 anni, originario della "west coast" irlandese, si è ferito in un’esplosione durante il lavoro due anni fa. I medici non gli avevano lasciato speranze, dicendo che non c’era nulla da fare per ridargli la vista. Ma l’uomo non si è dato per vinto e ha scovato uno specialista noto nel Regno Unito per un intervento chirurgico pionieristico, battezzato con la sigla 00KP. Con questo tipo di chirurgia sono stati trattati gravi casi di cecità utilizzando un dente come contenitore di una lente, fatta di materiale umano, nell’orbita oculare.

Robert Junior, 23 anni, figlio di McNichol, ha subito offerto uno dei suoi denti dopo aver appreso della procedura chirurgica. Per eseguirla ci sono voluti diversi mesi. Il dente è stato rimosso al ragazzo, scavato e cesellato ed è stata inserita una lente all’interno. Il tutto è stato poi posizionato nell’occhio destro di McNichol dopo una serie di operazioni. La procedura non è ripetibile nell’occhio sinistro, rimasto troppo gravemente danneggiato. Non potrà vedere del tutto, ma l’uomo - padre di otto figli - spera che con il tempo la sua vista migliori sempre più. E spera così di poter tornare a svolgere le normali attività della vita di tutti i giorni. "Credo di sembrare come Terminator", ha scherzato, secondo quanto si legge sulla Bbc online.