Tra Brigitte e Marilyn spunta Anna Magnani

da Berlino

Se alla Berlinale ci sarà penuria di star hollywoodiane, i nostalgici potranno consolarsi con quelle del passato nella sezione Retrospettive dal titolo: Donne da sogno. Star nei film degli anni Cinquanta con una sequenza di celebri film e bellezze che hanno fatto sognare più di una generazione: Brigitte Bardot, Sophia Loren, Elizabeth Taylor, Jane Russell, Marilyn Monroe. E in questa cornice, l’Istituto italiano di Cultura diretto da Renato Cristin, in collaborazione con il Museo del Cinema di Berlino, il 10 febbraio inaugurerà una mostra fotografica dedicata alla Magnani: Ciao Anna! Omaggio a Anna Magnani. La mostra è curata dall’attrice Ute Maria Lerner e prevede anche una lettura scenica per ricostruire un ritratto della grande attrice scomparsa nel 1973 attraverso le parole di amici, colleghi e giornalisti. Frattanto nella retrospettiva verranno presentati due suoi film più famosi: Bellissima di Luchino Visconti (1951), la storia di una madre che sogna un futuro a Cinecittà per la sua bambina, e il fiammeggiante melodramma Selvaggio è il vento di George Cukor (1957).