Brilla Finmeccanica

A Piazza Affari l’interesse degli operatori è ancora rivolto alle concentrazioni bancarie e allo studio dei nuovi possibili assetti dopo l’annuncio dell’operazione Intesa-Sanpaolo. Il disinteresse per altri settori (a esclusione di quello del lusso) ha praticamente immobilizzato gli indici generali, che finiscono sui livelli di lunedì, mentre balzano intorno allo 0,4% il Midex e l’AllStars. Positivo l’aumento del volume degli scambi, salito ieri a poco meno di 3,5 miliardi di controvalore. Tra i bancari in evidenza Bpi, in attesa delle decisioni di giovedì sul futuro dell’Istituto. In evidenza i tecnologici, con Finmeccanica e la controllata Stm in rialzo di oltre il 2%; mentre è riaffiorato l’interesse per i titoli del lusso, con Bulgari e Tod’s che guadagnano tra il 2 e il 3%. Bene anche Lottomatica, in crescita dell’1,5% all’annuncio dell’acquisizione di GTech. Irregolari gli assicurativi, trascurati i media, ma cedenti i titoli oil, con flessioni di oltre l’1% per Eni e del 2,1% per Tenaris. È riaffiorato l’interesse per i titoli delle costruzioni, che ha premiato Impregilo (più 6,8%), ma ha fatto decollare pure le risparmio (più 4,3%); bene anche Astaldi (più 2,1%) e in luce Pirelli Re (più 3,1%).