Il volo ritarda sei ore? C'è il maxi risarcimento

Si tratta di padre, madre e due piccoli bambini in viaggio verso Eurodisneyland

Non è la prima volta che la compagnia aerea irlandese Ryanair deve risarcire dei passeggeri scontenti per i ritardi dei voli. A Brindisi è nuovamente condannata a risarcire una famiglia salentina di quattro persone: padre, madre e i due piccoli figli. A darne notizia è La Gazzetta del Mezzogiorno. Il totale del risarcimento è di 1.842 euro.

La famiglia sarebbe dovuta partire per Parigi alla volta di Eurodisney, ma l'aereo è decollato con sette ore di ritardo rispetto all'orario previsto. I quattro hanno perso, così, il primo giorno di vacanza. I fatti risalgono a un anno fa. L'arrivo a Parigi era infatti previsto il 14 maggio 2017 intorno alle dodici, ma la famiglia è arrivata alle sette di sera circa (in albergo alle ventuno) dopo una lunga ed estenuante attesa nell'aereoporto di Brindisi.

Appena sei mesi fa Ryanair si è fatta carico dei danni morali nei confronti di un altro cittadino brindisino pr un ritardo di tre ore, oltre al risarcimento del volo dopo l'intervento dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.