Il Brixia a Rebellin con brivido finale

Ha vinto non senza brividi, rischiando di vedersi sfuggire il successo di mano per una foratura a 4 chilometri dall’arrivo dell’ultima tappa. Davide Rebellin però ce l’ha fatta e si è portato a casa il Brixia Tour. Il corridore veneto ottiene così quel successo che l’anno scorso aveva sfiorato, giungendo secondo. Ieri, solo grazie a una rincorsa decisa sul gruppo, con la bici di un compagno di team, il capitano della Gerolsteiner ha conservato il piccolo margine che aveva sul giovane Marco Marzano. «Ci voleva, dopo una stagione gravata finora da troppi infortuni e indisposizioni. Ora vorrei correre la Vuelta», il commento di Rebellin.