Brogli elettorali: sette nuovi indagati

Sono sette i nuovi indagati nell’inchiesta della procura di Roma sulle presunte irregolarità delle sottoscrizioni alle liste partecipanti alle scorse elezioni regionali. I nomi sono ancora ignoti. Si tratterebbe, comunque, di sottoscrittori di liste minori, ai quali è contestato il reato di falso. È questo solo l’ultimo passaggio di un’inchiesta che la procura capitolina potrebbe concludere a giorni con il deposito degli atti. Non è escluso comunque che, fino all’atto conclusivo, ci possano essere nuove iscrizioni nel registro degli indagati.