Il bronzo di Atene non luccica più

In carriera Massimiliano Rosolino, 30 anni, ha ottenuto 58 medaglie in competizioni internazionali. Un primato di longevità e costanza, per il napoletano d’Australia: nessun nuotatore di ogni epoca ha mai ottenuto un numero così elevato di podi. Quest’anno la forma è arrivata troppo presto, agli Europei e ai Mondiali in vasca corta. Ad Atene si era consolato con il bronzo della staffetta 4x200, evitando di smettere. Adesso ha ammesso di essere vecchio, alla vigilia aveva confessato di perdere i capelli. Neanche la barba con cui si è presentato in acqua gli ha portato bene. Era stato in ballottaggio con Antonio Rossi per fare il portabandiera: con Marco Belotti, Emiliano Brembilla e Filippo Magnini si è fermato a 27 centesimi dal podio.