Brunetta: "Da gennaio sms ai genitori per gli studenti assenti"

Il servizio, già sperimentato in alcune scuole, diventerà stabile, ovviamente solo su base volontaria

«Entro il mese di gennaio nelle scuole verrà generalizzato, per tutti quelli che lo vorranno, il servizio sms attraverso cui i genitori saranno avvisati delle assenze dei propri figli». Lo ha detto il ministro della Pubblica Amministrazione e Innovazione, Renato Brunetta, nel corso della conferenza di fine anno, parlando delle novità da introdurre nel 2010.
In realtà, ha spiegato il ministro, «il servizio è già attivo in alcune scuole», e «da gennaio partirà la sperimentazione, che andrà avanti per sei mesi». «In questa fase il servizio sarà gratuito», ha sottolineato il ministro.
E ha aggiunto: «Il mio piccolo grande sogno è far ricevere sui cellulari - sempre attraverso sms - comunicazioni del tipo: 'guarda che non ha pagato la tassà o 'guarda che non ha pagato il canonè, chè è molto meglio di ricevere a casa la sanzione». Brunetta si augura, quindi, che nel prossimo anno questo servizio sms possa riguardare oltre che la scuola anche le tasse e la sanità.