Brunetta su Tremonti: "Io economista, lui no"

Il ministro della Pubblica amministrazione attacca ancora il titolare
dell'Economia: "Io sono più rigorista di lui. Ma si può fare sviluppo
anche nel rigore. Nessuna polemica". Poi la stoccata: "Ne parlerà il Pdl oggi? Lo
affronteremo anche in Cdm venerdì"

Roma - Non è mica finita. Gli attriti tra Brunetta e Tremonti continuano. Il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, lancia una nuova frecciata al collega dell’Economia, Giulio Tremonti. "Io sono - ha detto rispondendo ai giornalisti a margine di una conferenza stampa - un economista, Tremonti non è un economista. Tremonti - ha aggiunto commentando la politica di rigore sostenuta dal titolare dell’Economia - ha perfettamente ragione. Io sono più rigorista di Tremonti, ma nel rigore si può fare sviluppo".

Discussione in Cdm Soffermandosi sulle risorse da prevedere in finanziaria per lo sviluppo Brunetta ha sottolineato che "sarà bene discuterne in Cdm già a partire dalla prossima riunione di venerdi". Facendo poi rifermento alla riunione della Consulta economica prevista per oggi il titolare della Pa ha detto: "In sede di partito se ne discuterà già oggi, ma dell’organismo non fa parte né Frattini né il sottoscritto".

Nessuna polemica "Nessun attacco, nessuna polemica". Brunetta in una nota ricorda che "se lui è professore ordinario di politica economica e finanziaria, il ministro Giulio Tremonti è invece professore ordinario di scienza delle finanze e di diritto finanziario. Il primo è quindi un economista, mentre il secondo è un giurista".