Brutta sorpresa per Kate: tre mesi senza William In missione alle Falkland

Il principe partirà a settembre e guadagnerà il grado di pilota. I due forse in luna di miele alle Seychelles la prossima settimana

Niente raccomandazioni per William. Nessuna voglia di passare per il bamboccio di corte. La Royal Air Force chiama e il principe risponde. In barba al nuovo titolo di duca di Cambridge, il neosposo non arretra di un passo dai suoi obblighi militari: non solo rinvia la luna di miele e si presenta oggi alla base aerea di Anglesey, in Galles, dove lavora nell’unità di salvataggio, dopo essersi concesso appena un week-end di svago, pare in Scozia, con la sua sposa. Farà di più. Al rientro dal viaggio di nozze lascerà Kate da sola per due mesi e mezzo e partirà per una missione alle Falkland. Il principe avrebbe potuto chiedere un trattamento di favore, ma non lo ha fatto. E a settembre sparirà per dieci settimane. In cambio un traguardo importante: il passaggio dal grado di co-pilota a quello di pilota.
Per Kate, insomma, arriverà presto il primo banco di prova. La Raf considera infatti troppo poche dieci settimane per concedere anche alla sposa di seguire il marito. Pare che la duchessa abbia avuto, tuttavia, tempo per metabolizzare la notizia, ricevuta qualche settimana prima del matrimonio.

«All’inizio, quando ha saputo, era molto agitata», ha raccontato una fonte vicina alla coppia. Ora evidentemente Kate se n’è fatta una ragione. D’altra parte, a consolarla arriverà presto - pare all’inizio della prossima settimana - la luna di miele rinviata dagli sposi, probabilmente con l’intento di depistare i paparazzi, dai quali William vuole tenersi il più lontano possibile. Ma anche per evitare che Kate scopra dai giornali dove la porterà William. Sembra infatti che la duchessa sia stata tenuta all’oscuro di tutto e che il principe abbia voluto giocare l’effetto sorpresa. Intanto l’attesa del viaggio ha concesso una settimana in più agli scommettitori per alzare le quotazioni sul toto-destinazione. Il tabloid Daily Mail, che da giorni specula sull’argomento, è convinto che alla fine sarà l’Oceano indiano la culla della coppia reale, probabilmente le Seychelles, e quasi certamente una villa da quattromila sterline a notte. Per l’agenzia di scommesse William Hill i Caraibi sarebbero la scelta prediletta: 8 a 15. Comunque vada, i neosposi voleranno verso uno dei paradisi turistici più esclusivi. E Kate porterà con sé un bel regalo.

Il principe ha fatto sapere infatti che, nonostante il nuovo titolo - quello di Duca di Cambridge - lui preferirebbe essere chiamato ancora solamente principe William. E ha chiesto a Buckingham Palace che anche Kate - nominata dalla regina duchessa di Cambridge, forse per scacciare vecchi fantasmi - possa essere chiamata «principessa». Richiesta accordata. Diana ormai è un ricordo sbiadito. Gli inglesi hanno trovato la nuova principessa del popolo.