Brutti e buoni, il copryright è a Gavirate

Protagonisti della Pasticceria Veniani di piazza Matteotti a Gavirate (Varese), 0332.743084, sono i Brutti e Buoni, dolcetti ormai apprezzati anche nella Quinta Strada di New York. Sono nati ben 130 anni fa dalla fantasia di Costantino Veniani, che con chiare d’uovo, nocciole, mandorle tostate, zucchero, vanillina, brevettò, nel 1878, i Brutti e Buoni di Gavirate, in carta stile liberty, che ricorda la Belle Epoque. I tavolini in ferro e marmo bianco sono ancora quelli originali, ai quali si sono seduti la Regina Elena, Giuseppe Verdi, Guido Morselli, madame Gattinoni, come d’epoca sono anche gli stipiti e le vetrate e i portali in noce; tra le altre specialità, poi, ci sono Il semifreddo al brutto e buono, per tutte le occasioni e in tutti i formati, o la torta dedicata a Verdi, quando il Maestro si fermò a Gavirate, per la quale a Veniani fu conferita la medaglia d’oro all’esposizione varesina del 1901, come anche per il biscotto Elena.