Bruxelles Berlusconi a Barroso: «Più attenzione ai progetti energetici»

Il primo ministro Silvio Berlusconi aveva scritto nei giorni scorsi al presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, chiedendo maggiore attenzione per le opere di interesse italiano nella lista dei progetti energetici da inserire nel Piano Ue di rilancio economico. La notizia, di fonte comunitaria, è stata confermata all’Apcom a Bruxelles dal portavoce di Barroso, Johannes Laitenberger, che tuttavia non ha riferito alcun dettaglio sulle richieste del premier italiano. «Confermo che abbiamo ricevuto la lettera di Berlusconi, che riguardava la preparazione della decisione della Commissione sui progetti da finanziare con il piano da 5 miliardi di euro- ha detto il portavoce- Ci riserviamo di rilasciare commenti sui contenuti della lettera successivamente, quando risponderemo ai capi di Stato o di governo, come il cancelliere tedesco Angela Merkel, che ci hanno scritto». Berlusconi nella lettera aveva posto l’accento su almeno cinque diversi progetti energetici che interessavano l’Italia: i gasdotti Itgi (Interconettore Turchia-Grecia-Italia) e Galsi (Algeria-Italia), le interconnessioni elettriche del cosiddetto, e i rigassificatori (in particolare quello di Porto Empedocle, in Sicilia).