A Bruxelles un manifesto per l’Europa dei popoli

Domani a Bruxelles la Lega consegnerà ai capi di Stato e di governo che partecipano al Consiglio Ue un documento di dura critica alle istituzioni europee. «Nel nostro Manifesto per l’Europa dei popoli - spiega il capodelegazione Mario Borghezio - si contestano duramente l’euro, la Costituzione Ue e i metodi e le procedure che mandano avanti questa Europa dei burocrati voluta dalla banda di Prodi e compagni. Posizioni che non sono certo provinciali, visto il dibattito che c’è in Paesi come la Gran Bretagna, l’Olanda o la Francia».