Bryan Adams sbarca al Mazda Palace

Stefania Grazioso

Questa sera è atteso al Mazda Palace Bryan Adams per la sua terza ed ultima tappa italiana del tour europeo 2005.
Il rocker canadese è un nome che non ha bisogno di grandi presentazioni. Nel suo paese lo chiamano The Recording Artist of the Decade, non essendoci connazionali famosi come lui nell'ultimo ventennio. «Reckless» è stato premiato nel 1987 come l'album più venduto della storia del Canada, tanto che Adams si è aggiudicato anche il Diamond Sales Award.
Bryan Adams ha sempre dato la sensazione di essere un rocker per nascita non per scelta, di aver fatto del suo genere musicale uno stile di vita e una sua caratteristica inscindibile dalla sua persona, quasi una sfumatura del suo carattere. È diventato uno dei più famosi cantanti al mondo alla fine degli anni ottanta, soprattutto grazie alle sue ballate che spesso sono diventate colonne sonore di film famosi. Bryan è stato nei primi posti delle classifiche di vendita discografiche con album come «Cuts Like a Knife», «Reckless» e «Waking Up the Neighbors». Stasera proporrà dal vivo i brani tratti dal suo ultimo cd «Room Service», registrato dopo una pausa durata tre anni. L'album è stato prodotto dallo stesso Adams, mixato da Bob Clearmountain ed è stato in gran parte registrato in camere d'albergo o backstage durante i lunghi tour europei degli ultimi anni. Nella scaletta del concerto naturalmente sono previsti oltre ai pezzi nuovi anche i vecchi successi per la gioia dei fans.