Bt lancia l’Opa su i.Net che uscirà dal listino

Fatturato in crescita (più 13%) per il gigante inglese delle tlc

da Milano

British Telecom ha acquistato il 13,57% del capitale di i.Net, detenuto da Etnoteam, per 29 milioni di euro. Bt sale così al 64,287% del capitale della società quotata che si occupa di information technology. Il cda del gruppo ha dato anche via libera al lancio di un’offerta pubblica di acquisto su tutti i titoli i.Net al prezzo di 52,30 euro, che è pari a un premio del 10,5% rispetto alla media dei prezzi ufficiali di Borsa degli ultimi 3 mesi. Ieri il titolo è stato sospeso quando quotava 49,9 euro. L’offerta pubblica, si legge in una nota, è soggetta alla condizione che Bt arrivi a detenere almeno il 90% del capitale di i.Net e partirà indicativamente nella prima metà di marzo. Al termine dell’opa, se ci saranno i presupposti, Bt è pronta a lanciare anche un’offerta residuale sui titoli non consegnati. La chiusura dell’operazione, prevista entro la fine del 2007, comporterà la cancellazione dal listino milanese di i.Net. Bt, che in Italia possiede il gestore di telefonia fissa Albacom, ieri in Borsa è cresciuta di oltre il 3% grazie ai buoni risultati del terzo trimestre dove il fatturato è cresciuto del 13%.