Btp day, scendono i rendimenti sui titoli a breve

Antonio Di Pietro ha comperato Silvio Berlusconi no. Sul Btp day di ieri, che dava la possibilità di acquistare titoli di stato italiani senza commissioni bancarie, è forse troppo presto per dare un giudizio definitivo ma ieri pomeriggio, secondo alcune banche, il riscontro era più che positivo e i rendimenti sulle scadenze brevi si sono leabbassati passando da oltre l'8% del mattino a il 7,04% serale. «I nostri dati preliminari - ha detto Luca Lorenzi, responsabile di territorio centro nord Unicredit- ci dicono che i volumi degli ordini dei titoli di Stato sul mercato secondario sono raddoppiati rispetto alla media delle ultime settimane e quintuplicati rispetto a inizio anno. I tagli sono stati medi e medio piccoli, attribuibili a famiglie e privati, un segnale della fiducia nel Paese e nel suo futuro partito spontaneamente da tanti clienti».
A dire di aver acquistato Btp sono in tanti: imprenditori, calciatori e associazioni di categoria. «Tutti tifiamo per il Paese e soprattutto crediamo nella sua forza- ha detto Damiano Tommasi, presidente dell'Associazione italiana calciatori - L'associazione ha fatto un investimento e anche vari giocatori ci hanno chiamato per annunciare che avrebbero acquistato personalmente titoli di stato». Anche se in deboli e bistrattati l'acquisto di Btp è comunque di un investimento, non certo di un regalo, che potrebbe anche dimostrarsi ottimo. I rendimenti infatti sono ormai superiori al 7% e acquistando Btp Inflation Linked, ossia quelli legati all'inflazione, anche con scadenze brevi al 2012 o al 2014 si arriva a tassi che superano anche l'8%. Ma sui Btp la fantasia non manca. Secondo Crosetto del Pdl bisognerebbe rendere obbligatorio l'acquisto per tutti i cittadini, secondo le proprie disponibilità, per rendere l'Italia autonoma dai mercati finanziari. Mentre per Storace bisognerebbe addirittura pagare in Bot i consiglieri regionali e provinciali. Insomma manca solo che qualcuno proponga di dare Btp come resto della spesa al supermercato. Quanto al Btp day non finisce qui. Il 12 dicembre è pronta un'altra giornata di acquisti senza commissioni e in quell'occasione si potranno acquistare anche titoli di nuova emissione. L'iniziativa era stata lanciata il 4 novembre scorso da Giuliano Melani, intermediario finanziario ed è stata subito apprezzata dall'Abi (Associazione banche italiane) e dalle associazioni degli analisti (Aiaf), degli operatori dei mercati (Assiom Forex) e degli intermediari finanziari (Assosim).
In ogni caso il Btp day ha portato bene alle Borse europee tutte ampiamente positive anche se lo spred è rimasto alto, poco sotto la fatidica soglia dei 500 punti, a 491. Ma Silvio Berlusconi perchè non ha comperato? «Non l'ho fatto perchè sono rimasto tutto il giorno in tribunale» - ha spiegato l'ex-presidente del consiglio ieri a Milano per l'udienza del processo Mills. Del resto i Btp sono come il pane: si possono comprare tutti i giorni.