A Buccinasco niente decorazioni di Natale. Il Comune da i soldi in beneficenza

Mercoledì 16 dicembre, alle ore 18.00, presso l'aula consigliare di Buccinasco il Sindaco di Carapelle Calvisio, Domenico Di Cesare, riceverà da Loris Cereda l'assegno per il paese in provincia dell'Aquila

Quest'anno Buccinasco non ha allestito le luminarie natalizie. La Giunta ha deciso, infatti, di destinare la cifra normalmente spesa per addobbare a festa la città, per rimettere a nuovo un centro di aggregazione per circa 20 bambini in età scolare e pre scolare e per gli anziani del piccolo paese di Carapelle Calvisio.
Carapelle è un paesino di 96 abitanti, in provincia di L'Aquila, collocato a mezza collina. Colpito dall'ultimo terremoto, è crollato per metà e per il 40% è ancora inagibile. La struttura che verrà restaurata con i fondi predisposti dal Comune di Buccinasco e con i contributi dei cittadini che hanno effettuato una donazione è, attualmente, classificata in classe C: necessita cioè di interventi di una certa importanza per poter tornare fruibile.
"Un bel gesto di solidarietà - commenta Loris Cereda - Non appena i miei colleghi e, in particolare l'Assessore al Bilancio Marco Cattaneo, mi hanno proposto di rinunciare alle luminarie per sostenere questo progetto non ho potuto dire di no. E credo che chiunque mi darebbe ragione. Questo Natale le nostre luci si accenderanno in Abruzzo. Ho personalmente visitato Carapelle così come i dintorni: lo scenario tocca il cuore e sono veramente felice che, seppur con poco, anche Buccinasco possa essere d'aiuto" .
Mercoledì 16 dicembre, alle ore 18.00, presso l'aula consigliare (Via Vittorio Emanuele 7 - Buccinasco), durante il Consiglio Comunale, il Sindaco di Carapelle Calvisio, Domenico Di Cesare, riceverà dal Sindaco di Buccinasco Loris Cereda l'assegno che permetterà il restauro dell'immobile.